Nell’ultimo anno, solo per gli 11 titoli del settore bancario compresi nell’indice di borsa principale, il FTSE Mib, sono stati persi quasi 79 miliardi di euro di capitalizzazione.

Titoli delle banche italiane, il rischio di ritrovarsi su un campo minato

Nell’ultimo anno, solo per gli 11 titoli del settore bancario compresi nell’indice di borsa principale, il FTSE Mib, sono stati persi quasi 79 miliardi di euro di capitalizzazione. Un numero da brividi che lascia a distanza siderale quelli delle varie Banca Etruria, Banca delle Marche, Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

 

Volcharts-TITOLI-DELLE-BANCHE-ITALIANE,-IL-RISCHIO-DI-RITROVARSI-SU-UN-CAMPO-MINATO

Il dato è passato quasi inosservato per l’opinione pubblica, ma per questo motivo, il rischio che possa arrivare una nuova massiccia ondata di aumenti di capitale, per mantenere le banche italiane in linea di galleggiamento, è piuttosto elevata.

Solo per  Unicredit, unica banca italiana inserita tra le banche a rischio sistemico, “troppo grandi per fallire”, si parla di nuova iniezione di liquidità per almeno 5 miliardi di euro.

Se teniamo conto del peso rilevante assunto dal comparto bancario sulla borsa italiana e sull’indice FTS£-Mib in particolare, i riflessi borsistici potrebbero rivelarsi molto negativi per gli investitori, col rischio di sopportare importanti perdite in conto capitale, se si puntasse sul cavallo sbagliato.

 

a cura della redazione Volcharts.com

Borsa e dintorni!

Parlando di socio politica!

Parlando di Borsa!