Volchart_dollaro_sterlina_forex

God save the "cable".

Nel 1973 il gruppo rock dei Genesis pubblicò un album intitolato “Selling England by the Pound”. Fino a qualche giorno fa sul Forex si respirava proprio quest’aria; oggi non più, ma è troppo presto per dire che il pericolo di una dirompente svalutazione per la valuta del Regno Unito sia scampato.

Negli ultimi due giorni, la sterlina ha ottenuto il più grande guadagno contro il dollaro, come non accadeva da sette anni a questa parte,  sul rovesciamento dei sondaggi sul Brexit che, a due giorni dal voto, rilevano un leggero predominio per gli aderenti all’Unione Europea.

La valuta britannica è stata “martellata” prima del referendum sulle preoccupazioni degli operatori per un abbandono dell’Unione e sulle possibili conseguenze a livello mondiale.  La misura della volatilità su base annua della Sterlina contro il Dollaro Usa, ben evidenzia ancora il livello di scarsa confidenza che gli investitori nutrono nei confronti della valuta britannica che, malgrado un primo rientro si attesta ancora al 37,3%, ben al di sopra della sua media a cinque anni, pari al 7,8%.

E difficile per gli operatori arrivare al voto con la convinzione che tutto possa risolversi positivamente. Il “testa a testa” nei sondaggi ancora non fuga i dubbi sull’esito finale e proprio su questi dubbi, vista anche l’importanza delle posizioni assunte, le grandi banche e gli altri operatori  istituzionali sono ben attente a smontare in tutta fretta gli asset denominati in sterline, autoalimentando la volatilità sottostante.

George Soros, il leggendario investitori che nel 1992 mise in ginocchio la Sterlina e la Lira italiana, sull’innesco del processo di euroconvergenza, ha detto che il “cable” potrebbe perdere oltre il 20% contro il dollaro se gli elettori britannici decidessero di uscire dalla UE, provocando di fatto una svalutazione  dirompente rispetto a quando lo stesso Soros scommise contro la moneta britannica nel 1992.

#GENESIS #BREXIT #STERLINAINGLESE #DOLLARO #UE #SOROS #FOREX

a cura della redazione Volcharts.com

Borsa e dintorni!

Parlando di socio politica!

Parlando di Borsa!