volcharts-investire-in-diamanti

Diamanti: un investimento solo per gli esperti.

Investire in diamanti: una scelta sicuramente alternativa rispetto ad altri tipi di investimento. Ma è realmente un’occasione di business, o ci troviamo davanti ad un’ennesima truffa? Iniziamo con lo specificare che il diamante è un bene rifugio: il capitale investito gode di una stabile crescita.

a cura della redazione Volcharts.com

Questo è dovuto principalmente al fatto che fa parte di un mercato internazionale di grande prestigio, estremamente solido ed in costante crescita. Il suo valore negli ultimi dieci anni è cresciuto di un buon 5% annuo. L’investitore tipo è quindi il risparmiatore che ha l’obiettivo di creare una riserva di valore per il futuro, tenendosi, al tempo stesso, al riparo dall’inflazione, dalla svalutazione e da ipotetiche crisi economiche, finanziarie o politiche. Insomma sembra che si sia riusciti a trovare l’investimento perfetto. Iniziamo comunque con il sottolineare che i diamanti sono completamente illiquidi: il prezzo viene determinato dal venditore, che in un secondo momento, può trasformarsi in compratore, ed applicare commissioni che possono diventare anche ampie. E’ poi importante sottolineare che acquistare un prodotto illiquido è un enorme rischio. 

Ricordiamo poi che i diamanti non presentano caratteristiche standard e proprio per questo motivo non possono essere considerati una commodity. E forse sarebbe meglio guardare a qualche ETF che punti proprio sul diamante.  In passato c’era stato un ETF sui diamanti, proprio negli USA: ma fu una storia di scarso successo, perché era impossibile gestire in tutti i sensi il prodotto, visto che ci sono solo stime e molto era legato al prodotto, al taglio, al colore, alla purezza e a tante altre caratteristiche e che fanno dei vari diamanti dei veri e propri pezzi unici. Aveva raggiunto un patrimonio di soli 1,1 milioni di dollari in oltre un anno, si chiamava PureFunds Ise Diamond/Gemstone ed è stato ritirato dalla Borsa nel gennaio 2014. Ma oggi se un investitore avesse voglia di puntare sui diamanti, come deve muoversi? La materia sicuramente non è delle più facili, ma iniziamo a dire che esiste un listino: Rapaport. Fino a pochi anni fa era poco conosciuto, anzi è possibile addirittura affermare che fosse tenuto segreto e nascosto, raggiungibile solo dagli esperti del settore. Oggi, invece, è raggiungibile su Internet.

Il listino è stato fondato nel 1978 da Martin Rapaport: con cadenza settimanale (il giovedì pomeriggio) raccoglie tutti i prezzi con cui vengono scambiate le pietre preziose presso le tre principali Borse, Anversa, Tel Aviv e New York. Il Rapaport codifica le valutazioni delle circa 16.000 qualità brevettate dalla De Beers, un’impresa ciclopica che ha tenuto alla larga eventuali concorrenti. Anche se rimane molto difficile poter valutare questo tipo di mercato, questo indice può aiutarci non poco per capire come stiano nella realtà le cose. In Italia materialmente a vendere diamanti attraverso il circuito bancario sono due società private: la Intermarket Diamond Business (IDB) e la Diamond Private Investment (DPI). Il risparmiatore pensa di fare un buon investimento, ma è vero? Prendendo in considerazione i prezzi di listino di queste due società e confrontandoli, a parità di carato, brillantezza e purezza, con le quotazioni del Rapaport emergono delle situazioni singolari. Quelli venduti attraverso il circuito bancario da DPI e IDB hanno un prezzo doppio rispetto a quello indicato dal Rapaport. Chi li acquista e vuole rivenderli sul mercato rischia di perdere una larga fetta del suo investimento. Gli rimane un’opzione: rivendere il diamante attraverso la stessa società che l’ha venduto. Ma le commissioni per il disinvestimento sono salate: il 10 per cento più iva con DPI e tra il 16 e il 7 per cento più iva con IDB.

#Volcharts #forex #fx #trading #Volumebars #volumeanalysis #volumeprofile  #volumeprofileanalysis #Brexit #Diamanti #BorsadeiDiamanti #ETF #investireindiamanti

Ti piacciono i nostri articoli? Condividili con i tuoi contatti.

Ti è piaciuto l'articolo e vuoi essere contattato,per un approfondimento, da un nostro specialista?

Compila il form.

Il contatto non è di tipo commerciale! Vogliamo farvi verificare la nostra preparazione risolvendo eventuali dubbi o curiosità.

Se vuoi maggiori informazioni

Seguici su

Borsa e dintorni!

Parlando di socio politica!

Parlando di Borsa!

© Copyright 2016 Volcharts - Privacy&Cookies