volchart bce-quali-saranno-le-mosse-future

Bce: quali saranno le mosse future?

Dai verbali della riunione di politica monetaria della Bce dello scorso 8 settembre emerge che è di cruciale importanza mantenere il sostegno monetario e che il Consiglio direttivo non deve essere influenzato dalle aspettative del mercato, ma rimanere focalizzato sul raggiungimento dell'obiettivo della stabilità dei prezzi nel medio termine.

a cura della redazione Volcharts.com

In questi giorni, comunque, la Bce ha comunque voluto ribadire la propria determinazione a portare avanti il Quantitative easing.
Il Consiglio direttivo della Bce ha ritenuto importante confermare l'impegno attuale a portare avanti il piano di acquisto di titoli da 80 miliardi di euro al mese fino alla scadenza di marzo 2017 o oltre, se necessario, e in ogni caso fino a raggiungere gli obiettivi di normalizzazione dell'inflazione. Inoltre, recitano i verbali dell'ultima riunione del direttorio, ad ampia maggioranza i banchieri centrali hanno ritenuto di cruciale importanza preservare il livello molto consistente di accomodamento monetario.

Il documento non contiene invece tracce delle ipotesi opposte, ovvero di "tapering", o progressiva riduzione del Quantitative easing che erano state riportate da indiscrezioni di stampa negli ultimi giorni. Alcuni osservatori ritengono che quello della BCE potrebbe essere un test per valutare la reazione del mercato e per prepararlo a una svolta monetaria, che prima o dopo ci sarà. “E’ stata ampiamente condivisa la necessità di rassicurare sulla capacità della Bce di garantire una morbida attuazione del piano di acquisti di titoli - aggiungono le minute - e che il programma proseguirà fino a marzo 2017 o oltre, se necessario. E' stato sottolineato che il Consiglio direttivo potrà aggiustare i parametri del programma in qualunque momento per raggiungere l'ammontare prestabilito". Jörg Asmussen, ex del board dell’Eurotower, avverte che “l’Europa si assume la responsabilità di una scommessa molto pericolosa se crede che la prossima crisi possa essere risolta da misure di stabilizzazione dell’ultima ora e se decide di affidarsi solo a una potente risposta della Bce”. Asmussen ritiene inoltre che “l’Europa sarà colpita da una nuova crisi economica. Non sappiamo se succederà fra sei mesi o sei anni. Ma io temo che l’Ue non sarà abbastanza solida per affrontarla. Le debolezze strutturali che abbiamo curato sinora sono troppo poche. Abbiamo un’Unione monetaria incompleta che genera in termini economici un equilibrio instabile.
La scelta che si pone è fra una maggiore integrazione e la disintegrazione. Il mio punto di vista è che la strada verso una maggiore integrazione è quella che porta più sicurezza, libertà e prosperità per l’Europa”. Al contrario il membro del Consiglio di Vigilanza della Bce, Ignazio Angeloni, ritiene che il sistema bancario europeo sia solido e non ci siano i presupposti per una crisi di carattere sistemico. Angeloni ha sottolineato che questi problemi non sono concentrati nello stesso Paese ma abbastanza distribuiti e la lettura data per cui esiste solo un problema in un Paese, per esempio in Italia, non è corretta. Ci sono situazioni specifiche che è importante gestire. Secondo Angeloni, questi “problemi vanno affrontati ma non drammatizzati perché ci sono risorse e strumenti di vigilanza per gestirli e poi perché noi non vediamo i presupposti per crisi di carattere sistemico.
Le difficoltà sono localizzate, il sistema è solido. Non dobbiamo guardare a un problema specifico, di una banca specifica o di un Paese specifico. Ci sono alcune banche che hanno delle situazioni da seguire con attenzione, noi le stiamo seguendo, in tutti i Paesi".

#Volcharts #forex #fx #trading #Volumebars #Brexit #Bce #Quantitative easing #tapering

 

Ti piacciono i nostri articoli? Condividili con i tuoi contatti.

Ti è piaciuto l'articolo e vuoi essere contattato,per un approfondimento, da un nostro specialista?

Compila il form.

Il contatto non è di tipo commerciale! Vogliamo farvi verificare la nostra preparazione risolvendo eventuali dubbi o curiosità.

Se vuoi maggiori informazioni

Seguici su

Borsa e dintorni!

Parlando di socio politica!

Parlando di Borsa!

© Copyright 2016 Volcharts - Privacy&Cookies