volcharts-banche-centrali-il-giappone-cambia-idea

Banche Centrali: il Giappone cambia idea.

Cambio di rotta per la Banca Centrale del Giappone? Sì: il board della Bank of Japan ha deciso di rivedere i termini della propria politica espansiva, e ha aggiunto una maggiore flessibilità ai propri obiettivi. L’istituto ha deciso, inoltre, di concentrare la propria attenzione sulla curva dei rendimenti dei titoli di Stato

a cura della redazione Volcharts.com

Ma partiamo dalla prima certezza. La BoJ ha confermato il tasso di riferimento a -0,1% e ha annunciato che il suo target di acquisti di titoli, precedentemente fissato a 80.000 miliardi di yen l'anno, potrà variare nel breve termine con l'obiettivo di sostenere i rendimenti dei bond governativi.

Questo deciso cambiamento di rotta, è arrivato dopo il lancio del massiccio programma di acquisti voluto dal governatore Haruhiko Kuroda che non è riuscito però a riportare l'inflazione neanche vicina all'ambizioso obiettivo del 2%.
La finalità dell’istituto centrale è quella di sollecitare le banche e le istituzioni finanziarie a concedere più prestiti alla clientela, evitando di parcheggiare un’eccessiva liquidità nei forzieri della Boj,stimolando i consumi; e un ritorno dell’inflazione vicino all’obiettivo del 2% previsto inizialmente entro la fine dell’anno fiscale 2017 e successivamente posticipato.

La Boj, insomma, controllerà i tassi a breve e a lungo termine. Secondo le prime valutazioni, si tratta di un tentativo di rendere più ripida la curva dei tassi, il che apporterà sollievo alle istituzioni finanziarie.
Ma non basta: la BoJ offre un “inflation overshooting-commitment”, per cui si impegna a espandere la base monetaria fino a quando i prezzi al consumo non “supereranno” (e non solo raggiungeranno) il target del 2% e ci resteranno in modo stabile. Nel corso della conferenza stampa Haruhiko Kuroda, governatore della BoJ, ha spiegato che il nuovo schema per la politica monetaria introdotto dalla BoJ non rappresenta l'inizio del tapering, ma il nuovo focus dell'Istituto sui rendimenti dei bond potrebbe anche portare a una riduzione degli acquisti di titoli per controllare i tassi d'interesse. Kuroda sostiene che in futuro l'ammontare degli acquisti di titoli di Stato potrebbe salire o scendere.

Il governatore ha comunque tenuto le porte aperte per nuovi accomodamenti, sottolineando che c'è ancora spazio per ampliare il Qe qualitativamente e quantitativamente, così come lavorare sui tassi. Lo spostamento dell'attenzione ai rendimenti dei titoli di Stato viene interpretato dagli analisti come un potenziamento degli strumenti a disposizione della banca centrale per far ripartire l'inflazione e un sostengo al comparto finanziario. Stando ad una nota dell'ufficio studi Bnp Paribas, “per fugare i timori di aver ormai esaurito ogni risorsa, con la riunione di settembre la Banca del Giappone potrebbe decidere di non darsi più l'obiettivo di ampliare la massa monetaria e aumentare l'importo degli acquisti di titoli di Stato".

Keith Wade, Chief Economist & Strategist di Schroders, ritiene che gli interventi della BoJ siano stati ben recepiti dai mercati: insieme al rally dei listini azionari, i rendimenti dei titoli di Stato sono lievemente aumentati e, nonostante un aumento di volatilità, lo yen è rimasto stabile. C’era il rischio che, non tagliando i tassi, il mercato avrebbe etichettato come “da falco” l’intervento della Banca centrale giapponese, scatenando così un forte rialzo della divisa nipponica e una stretta delle condizioni finanziarie.

#Volcharts #forex #fx #trading #Volumebars #Brexit #Kuroda #BancaJappone #IstituzioniFinanziarie #PrestitiBanche #KeithWade #BoJ

Ti piacciono i nostri articoli? Condividili con i tuoi contatti.

Ti è piaciuto l'articolo e vuoi essere contattato,per un approfondimento, da un nostro specialista?

Compila il form.

Il contatto non è di tipo commerciale! Vogliamo farvi verificare la nostra preparazione risolvendo eventuali dubbi o curiosità.

Se vuoi maggiori informazioni

Seguici su

Borsa e dintorni!

Parlando di socio politica!

Parlando di Borsa!

© Copyright 2016 Volcharts - Privacy&Cookies